fbpx

Le Marche in testa

Le nostre strade si incontrano qui, per iniziare insieme un nuovo percorso, sanare le ferite del passato e restituire prospettiva alle aspirazioni di chi conosce a fondo le tante eccellenze, le innumerevoli virtù e le infinite potenzialità di questa nostra amata buona terra che sono le Marche.

Da qui riparte la corsa per ritornare protagonisti nella scena nazionale, riscoprire il valore delle tradizioni che ci rendono unici, e riaccendere l’orgoglio di sentirci comunità.

Regione al plurale per definizione, le Marche lo sono anche per vocazione, laddove le differenze, prodotto storico di popoli antichi che hanno incrociato qui i loro destini, costituiscono non solo il fertile terreno in cui affondano ben salde le radici di ciò che siamo, ma anche e soprattutto il ventaglio  di opportunità che dobbiamo cogliere per riempire le pagine bianche del nostro futuro.

Dalle calde spiagge della costa alle meravigliose cime dell’Appennino, dal ricco patrimonio culturale delle città d’arte agli antichi saperi custoditi nei piccoli borghi: è lungo queste strade che vogliamo ascoltare i bisogni della nostra gente, raccogliere i loro sogni, condividere le nostre idee.

La storia degli ultimi anni, non solo locale  ma anche nazionale e internazionale, ha segnato una forte cesura con il passato e ha qualcosa da insegnare a chi ha occhi per vedere e orecchie per intendere. Chi si assume l’onere e l’onore di governare nell’interesse dei cittadini ha il dovere farlo favorendo la partecipazione e la trasparenza. Solo così è possibile rafforzare la fiducia nelle istituzioni pubbliche, condizione essenziale per mantenere la coesione sociale e costruire insieme le soluzioni ai problemi.

Ecco, noi siamo pronti per questo ritorno al futuro.

Il nostro programma per le Marche 

Leggilo qui