fbpx

D’accordo sul doppio turno, ma ora non ci sono le condizioni

D’accordo sul doppio turno, ma ora non ci sono le condizioni

Sono stato sempre favorevole al doppio turno, perché, come avviene a livello comunale, lo giudico un sistema capace non solo di formare maggioranze solide e più rispondenti alla volontà popolare, ma anche di individuare chiaramente la responsabilità del governo. La proposta di Uniti per le Marche è dunque giusta e intelligente.

Oggi però non ci sono le condizioni per apportare queste modifiche sostanziali. Non è una questione legata solamente alla campagna elettorale ovviamente. Anche le leggi che vanno nel verso dell’interesse generale, infatti, devono essere discusse nelle sedi opportune e con il tempo necessario. Ora ci dobbiamo concentrare sulle Marche, i suoi problemi, le sue difficoltà e le soluzioni che vogliamo e possiamo offrire.

Non c’è tempo per querelle che distolgono energie e capacità.